Nuovo SAPR. Rivoluzionario!

Ancora una volta avanti!

Siamo i primi Operatori APR in Italia ad utilizzare il nuovissimo drone DJI, il Matrice 300 RTK.

Con questa macchina, si fa un balzo in avanti notevole in termini di versatilità, efficienza ed affidabilità.

Con una autonomia di 55 minuti, rilevamento e posizionamento su 6 direzioni e l’utilizzo e ridondanza multipla di tutti gli apparati avionici, si può parlare ormai di standard di tipo aeronautico vero e proprio.

Grado di protezione all’acqua IP45, range operativo da -20°C a 50°C, luminosità aumentata per la visione notturna, trasmissione del segnale fino a 15 Km con triplo canale video.

Gli algoritmi di intelligenza artificiale gli consentono di memorizzare le attività di missione e ripeterle più volte nel tempo, automaticamente.

A bordo una camera capace di zoom 200x, e sensore da 20 Mpx, dotata di telemetro laser, in grado di misurare la distanza e le coordinate del target.

Come abbiamo sempre fatto con tutti i nostri droni, anche in questo caso ci impegneremo per sfruttare al massimo la tecnologia messa a disposizione (in questo caso ad altissimo livello di innovazione), al fine di tradurla in servizi più efficienti e più sicuri.

Proprio in termini di sicurezza, si compie ora un passo avanti notevole. Infatti oltre al grado di protezione IP45 ed al sistema di rilevazione ostacoli su sei direzioni, si aggiunge il sistema di pre-riscaldamento delle batterie, il lampeggiante anti-collisione ed il ricevitore AirSense ADS-B che, nel loro complesso, conferiscono al pilota una “situational awareness” inaudita per i droni civili.

Inizia ora la fase delle prove “propedeutiche sperimentali” e dell’addestramento dei piloti. serviranno 7/8 giorni, necessari alla validazione della affidabilità del nuovo gioiello ed alla definizione delle procedure operative.

Scroll Up